Indice di Apgar

1st Mar 2014
indice di apgar

Quando il vostro piccolo verrà alla luce, non avrà nemmeno il tempo di dire la sua, che il neonatologo del reparto lo rigirerà come un pedalino per vedere il suo stato di salute, lo sottoporrà ad una serie di controlli per vedere che indice di Apgar abbia.

Questo esame prende il nome dell’anestesista statunitense che lo sviluppò nel 1953, Virginia Apgar.

Il controllo viene effettuato dopo il primo e il quinto minuto di vita del bambino, per analizzare le sue condizioni cliniche dopo lo stress del parto.

Il neonatologo prenderà in esame cinque parametri fondamentali per valutare lo stato di salute del feto:

il colore della pelle: un colore roseo è segno di buona ossigenazione del corpo. Il punteggio è uguale a zero se la cute è cianotica; uguale a uno se solo le estremità sono cianotiche; uguale a due se il corpo del piccolo è roseo;

il battito cardiaco: per valutare la frequenza ritmica e la forza di contrazione del cuore. Punteggio uguale a zero se il battito è assente; uguale a uno se è presente ma inferiore a cento; uguale a due se la frequenza cardiaca supera i cento battiti al minuto;

i riflessi: una buona reazione del neonato agli stimoli dati dall’ ambiente circostante è sinonimo di salute. Il punteggio è pari a zero se i riflessi sono assenti; pari a uno se sono presenti solo modesti movimenti mimici; pari a due se il piccolo è vivace, piange e starnutisce;

il tono muscolare: cioè il grado di normale contrazione del muscolo a riposo che non è presente quando sussistono problemi di origine nervosa. Il punteggio è uguale a zero se il tono muscolare è assente; uguale a uno se il neonato accenna modestamente a tenere in flessione gli arti; uguale a due se il bambino è vivace e mantiene gli arti in naturale flessione;

la respirazione: un respiro regolare e forte è fonte di salute polmonare. Il punteggio è uguale a zero se non è presente nessun atto respiratorio; pari a uno se è lieve; pari a due se il bimbo piange e respira efficacemente;

Ad ogni controllo viene dato un punteggio da 0 a 2 che dà luogo ad un punteggio totale massimo di 10 punti.

Un indice basso denota la necessità di cure ed assistenza medica immediata, il punteggio tra 4 e 6 denota necessità di monitorare il bambino, tra 7 e 10 abbiamo di fronte un bambino in buona, ottima salute.

 

 test apgar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *